Amazon

domenica 12 ottobre 2014

Il mio sottobosco



Ormai il clima è cambiato e questi mi sa che sono gli ultimi lamponi per quest'anno.


In un pezzetto di bordocampo c'è un micro sottobosco dove tra i sassi, muschio, felci e ciclamini ho sistemato le mie piantine di lampone. Le piante sono più felici se le fai vivere come nel loro ambiente naturale. 
Il risultato è un angolino di cui vado molto orgogliosa e che mi da tante soddisfazioni. Le mie piantine mi danno frutti da giugno ad ottobre e sono buonissimi. Se anche voi se avete un pezzetto di terra un po' in penombra potete crearvi il vostro angolino dove far crescere le vostre piantine con tanto amore.

Ho avuto anche il piacere di veder spuntare qualche funghetto, che assolutamente non conosco ma mi fa capire che ho ricreato l'ambiente giusto. C'è anche qualche orchidea selvatica di cui vado molto fiera, sono bellissime, dei piccoli capolavori della natura.
Lui è Tigre un amico molto speciale. Più avanti vi presenterò gli altri amici.

 Nelle vicinanze crescono anche le erbe spontanee come il tarassaco e la cicoria. A suo tempo avevo raccolto i semi che trovavo in giro per le campagne e gli avevo seminati a fine estate. Le piantine vecchie, se non si estirpa la radice, in questo periodo autunnale germogliano. Già si vedono le prime foglie e io non vedo l'ora di mangiarle. Si possono cucinare in tanti modi anche se preferisco mangiarle crude in insalata. Con un po' di finocchio, riso bollito, chicchi di melograno, qualche fettina di cipolla rossa olio e limone.
Un caro saluto a tutti da me e da Speedy.

Nessun commento:

Posta un commento