Amazon

domenica 8 maggio 2016

Spiegazione della Stella Alpina all'uncinetto



La regina dei fiori di montagna, la Stella Alpina è un fiore protetto e forse anche il più famoso attorno al quale ci sono tante bellissime leggende. Un fiore che dopo anni di raccolta spietata oggi sta tornando a diffondersi ed è riuscito a sopravvivere perché di solito vive in zone impervie. Anche questo fiore all’uncinetto fa parte della composizione di fiori di montagna


Spiegazione del fiore.

  • Il fiore è composto da 2 sezioni di 5 petali ciascuno, una piccola e una grande. 
  • Sezione di 5 petali piccola: Avviare 5 catenelle,chiudere in cerchio e al suo interno fare:
  • 1 giro:10 catenelle e in queste fare: 9 punti bassi, un punto bassissimo nel cerchio per un totale di 5 volte.
  • 2 giro: nei punti bassi fare: un punto basso, una mezza maglia alta,2 mezze maglie in un punto base, 3 punti bassi,3 punti bassissimi, rifare uguale all’altro lato per completare il petalo, un punto bassissimo.
  • Sezione 5 petali grandi: Avviare 5 catenelle
  • 1 giro: 15 catenelle e in queste fare: 14 punti bassi, un punto bassissimo nel cerchio per un totale di 5 volte. 
  • 2 giro: un punto basso, una mezza maglia alta, 2 mezze maglie alte in un punto base, 3 punti alti, 2 mezze maglie alte in un punto base, una mezza maglia alta, 3 punti bassi, 3 punti bassissimi, rifare uguale all’altro lato delle catenelle per completare il petalo, un punto bassissimo. 


Spiegazione del pistillo.

  • Avviare 5 catenelle
  • 1 giro: 4 catenelle e nella prima fare 6 punti alti(totale 7 perché le 3 catenelle sostituiscono il primo punto alto), inserire l’uncinetto nel primo punto alto e fare un punto bassissimo, avrete ottenuto così una nocciolina, fare un punto bassissimo all’interno del cerchio di 5 catenelle e rifare uguale per un totale di 6 noccioline.

Spiegazione del calice del fiore:

  • Avviare 5 catenelle
  • 1 giro: 15 punti bassi.
  • 2 giro: 3 catenelle e in queste fare: un punto basso, una mezza maglia alta, saltare 2 punti base, un punto bassissimo, rifare uguale per un totale di 5 volte.


Spiegazione del bocciolo.
  • Avviare 4 catenelle e nella prima fare 11 punti alti(totale 12).
  • 1 giro: 18 punti alti.
  • 2 giro: 2 punti alti chiusi assieme per tutto il giro. A questo punto inserire lo stelo tagliando un pezzo di filo di ferro plastificato, della lunghezza che vi occorre e curvarlo 2-3 volte su una punta per formare una piccola pallina e inserirlo nel bocciolo.
  • 3 giro: con 4-5 punti bassissimi chiudere il lavoro.

Spiegazione del calice del bocciolo.

  • Avviare 5 catenelle.
  • 1 giro: 15 punti alti.
  • 2 giro: 7 catenelle e in queste fare: 3 punti bassi, 3 mezze maglie alte, saltare 2 punti base, un punto bassissimo, rifare uguale per un totale di 5 volte.

Una volta che avrete preparato tutte le sezioni dei fiori, i pistilli e i calici dei fiori e dei boccioli preparate gli steli.
Tagliate quindi un pezzo di filo di ferro plastificato e su una punta avvolgete più volte lo stesso cotone che avete utilizzato per il pistillo fino ad ottenere una pallina della stessa grandezza delle noccioline. Sarà il pistillo centrale e farà da perno per tenere fermo tutto il fiore. Inserite in ordine prima il pistillo, poi la sezione di petali piccoli e poi quella grande cercando di non metterli sovrapposti ma sfalsati in modo tale che tutti i petali siano visibili( se occorre inamidate un po’ le punte dei petali e dei calici). Ora passiamo alla spiegazione delle foglie che ho fatto di 2 grandezze diverse. Le foglie piccole andranno allacciate allo stelo in maniera molto diradata. Le foglie grandi invece sono accoppiate e unite a 2 tramite il filo di ferro zincato e andranno inserire nel vasetto alla base dei fiori.

Spiegazione della foglia piccola.
  • Avviare 20 catenelle.
  • 1 giro: 3 punti bassi, 3 mezze maglie alte, 7 punti alti, 3 mezze maglie alte, 3 punti bassi, rifare uguale all’altro lato delle catenelle.
  • 2 giro: inserire il filo di ferro zincato della lunghezza della foglia (più circa 2 cm in più per lato per poterla allacciare allo stelo) e lavorate attorno i punti bassi.

Spiegazione della foglia grande.
  • Avviare 25 catenelle.
  • 1 giro: 3 punti bassi, 3 mezze maglie alte, 12 punti alti, 3 mezze maglie alte, 3 punti bassi, rifare uguale all’altro lato delle catenelle. 

Siccome le foglie grandi sono unite dal filo di ferro tagliatelo quindi della lunghezza di 2 foglie e unitelo alla prima foglia lavorandoci attorno i punti bassi. Attorcigliate per 2-3 volte il filo di ferro su se stesso per fermare il lavoro e rifare 25 catenelle e quindi un altra foglia identica, scendere poi a punti bassissimi sino all’inizio della seconda foglia e unire il restante filo di ferro lavorandoci attorno i punti bassi. Il filo di ferro che c’è in più attorcigliatelo su se stesso per formare un piccolo gambo che vi servirà per poter inserire la foglia nel vasetto. 
Una volta allacciate le foglie piccole allo stelo lavorateci attorno le catenelle una volta a destra e una volta a sinistra dello stelo, tranne 2-3 cm che lascerete senza rivestire perché andrà inserito nel vasetto. Stesso lavoro per i boccioli. 

Non vi resta ora che sistemare la vostra Stella Alpina in un vasetto magari insieme a qualche sassolino e a qualche ciuffetto d’erba per ricreare il suo ambiente naturale. La Stella Alpina è bellissima così da sola o da inserire in una composizioni di fiori di montagna. Spero come sempre di avervi dato un idea in più e di aver spiegato tutto al meglio. Divertitevi a creare con la vostra fantasia e lasciatevi guidare dalla vostra ispirazione. Ciao a tutte, alla prossima!

Nessun commento:

Posta un commento