Amazon

sabato 30 aprile 2016

Spiegazione del Geranio selvatico all'uncinetto


I Gerani selvatici crescono liberi e puri nei boschi e nei prati di montagna. Sono delle piccole piantine con dei graziosi fiorellini rosa, forse meno noti di quelli coltivati che abbelliscono i balconi di tutto il mondo. Anche questo fiore all’uncinetto parte della composizione dei fiori di montagna.
Questa piantina di Geranio selvatico è composta dal fiore, boccioli, calice, e foglia che adesso vado a spiegare.

Spiegazione del fiore.
  • Avviare 5 catenelle e chiudere in cerchio.
  • 1 giro: 3 punti alti, girare il lavoro.
  • 2 giro: una mezza maglia alta, 2 punti alti in un punto, una mezza maglia alta, girare il lavoro.
  • 3 giro:una mezza maglia alta, 2 punti alti in un punto per 2 volte, una mezza maglia alta, scendere a punti bassissimi sino al cerchio di catenelle e rifare uguale per un totale di 5 petali.
Spiegazione del bocciolo.


  • Il bocciolo è composto da 2 petali cuciti ai lati.
  • Avviare 4 catenelle e nella prima fare: 2 punti alti, girare il lavoro.
  • 1 giro: Una mezza maglia alta, 2 punti alti in un punto, una mezza maglia alta, girare il lavoro.
  • 2 giro: Una mezza maglia alta, 2 punti alti in un punto per 2 volte, una mezza maglia alta, scendere con punti bassissimi sino alla prima catenella e rifare uguale per un totale di 2 petali. 
  • Chiudere il lavoro tenendo il cotone un po’ lungo per poter cucire i petali ai lati.
Spiegazione del piccolo pistillo.

  • Tagliare un pezzo di filo di ferro zincato della lunghezza che dovete dare al piccolo stelo del bocciolo o del fiore e che poi verrà allacciato allo stelo principale. Al centro del filo di ferro avvolgete più volte del cotone bianco a formare una piccola pallina poi attorcigliate su se stesso il filo di ferro per creare il piccolo stelo tranne circa 2 cm che lascerete liberi e che vi consentiranno di allacciarlo allo stelo principale 
Spiegazione del calice.

  • Avviare 5 catenelle e in queste fare 3 punti bassi, un punto bassissimo sulla prima catenella poi 4 catenelle e in queste fare 3 punti bassi per un totale di 5 punte.

Inserire il calice nel fiore o nel bocciolo e senza tagliare il cotone lavorate attorno al piccolo stelo le catenelle per ricoprirlo con il cotone verde. Stesso lavoro quando il calice lo inserite nello stelo principale. Per lo stelo principale usate il filo di ferro plastificato tagliandolo della lunghezza che vi occorre e su una punta avvolgete il cotone bianco per creare il piccolo pistillo e chiudetelo aiutandovi con una pinza, poi inseriteci il fiore o il bocciolo, poi il calice e un po’ più giù le foglie che ora vado a spiegare.

Spiegazione della foglia

  • La forma un po’ particolare di questa foglia mi ha dato parecchio da fare, ma dopo tante prove credo di averla ricreata il più simile possibile. La foglia è formata da 5 punte: 2 piccole ai lati e 3 grandi al centro. 
  • Avviare 11 catenelle e inserire il filo di ferro zincato(circa 10-15 cm) lavorandoci attorno 10 punti bassi, girare il lavoro. Nei primi 2 punti bassi fare: 
  • 1 giro: 2 punti alti in un punto per 2 volte, girare il lavoro.
  • 2 giro: 2 punti alti in un punto, 2 punti alti, 2 punti alti in un punto, girar il lavoro.
  • 3 giro: 2 punti bassissimi nei 2 punti successivi fare: 4 punti alti chiusi assieme, scendere a punti bassissimi seguendo la natura della foglia sino ai 10 punti bassi iniziali e nei prossimi 2 punti bassi fare:
  • 1 giro: 2 punti alti in un punto per 2 volte, girare il lavoro.
  • 2 giro: 2 punti alti in un punto per 4 volte( totale 8 punti alti), girare il lavoro.
  • 3 giro: 2 punti bassissimi, 2 punti alti in un punto per 4 volte, girare il lavoro.
  • 4 giro: 2 punti alti in un punto, 2 punti alti, 2 punti alti in un punto, girare il lavoro.
  • 5 giro: 2 punti bassissimi, nei 2 punti successivi fare 4 punti alti chiusi assieme, scendere a punti bassissimi sino ai 10 punti bassi iniziali e rifare questa punta di foglia per un totale di 3 volte, poi nei restati 2 punti bassi degli iniziali 10 rifare uguale la prima punta di foglia. In totale quindi dei avranno, 2 punte di foglie piccole, una all’inizio e una alla fine dei 10 punti bassi e  al centro ci saranno le 3 punte più grandi.

Ora tramite il filo di ferro chiudete la foglia in tondo attorno allo stelo del fiore. 

Un po’ tosta all’inizio ma una volta capito il meccanismo è un piacere farla. Adesso che avete fatto tutti i fiori, boccioli, calici e le foglie che vi occorrono assemblate la vostra piantina in base alla vostra fantasia e creatività. Divertitevi a creare il vostro vasetto di gerani selvatici oppure sistemateli in una composizione insieme ad altri fiori. Ragazze spero come sempre di aver spiegato tutto al meglio e di avervi dato un’idea in più. Buona creazione a tutte, ciao alla prossima.

6 commenti:

  1. Ciao, Sei sempre più brava :) mi chiamo chiara e ti ho scritto altre volte. é un piacere seguire le tue creazioni, sei bravissima anche nel spiegarle anche se preferisco seguire i tuoi video :) volevo chiederti se hai mai fatto la Fresia o pensi di farla.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara grazie per i complimenti...la fresia è un fiore che ho sempre in mente di fare ma insieme a tanti altri sta ancora chiuso nella mia testa, l'uncinetto è una passione a cui purtroppo dedico solo il tempo libero...sarà comunque uno dei prossimi fiori che cercherò di realizzare!

      Elimina
    2. Di nulla =) ti seguo sempre con piacere...sei una vera artista, so bene che non è semplice creare con la tecnica dell'uncinetto certe cose e tu lo fai benissimo :) aspetterò con ansia la fresia e nel mentre mi dedico agli altri. Per adessso sto lavorando alla pianta del tulipano che regalerò a mia madre per la festa della mamma :) grazie sempre e ancora complimenti

      Elimina
    3. Ciao Chiara ti ringrazio tanto per le belle parole...sono sicura che la tua mamma sarà felicissima di ricevere in dono i tuoi meravigliosi fiori!

      Elimina
  2. Ciao Sam,oltre ad essere bravissima sei anche generosissima nel condividere con noi i tuoi stupendi capolavori. Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiunque tu sia ti ringrazio tantissimo...ciao!

      Elimina