Amazon

domenica 27 maggio 2018

Spiegazione del Giglio di Sant'Antonio all'uncinetto

Forse il fiore più noto e venerato sin dall’antichità. Il Giglio di Sant’Antonio è il fiore simbolo di purezza virtù e innocenza dedicato alla Madonna. E’ anche uno dei simboli più presenti nelle dinastie della storia. Lo si può ancora trovare selvatico lungo pendii rocciosi e nelle boscaglie con i loro intenso e inconfondibile profumo.
Per realizzare il Giglio di Sant'Antonio all'uncinetto occorre preparare i petali sia per il fiore che per il bocciolo, i pistilli, il calice e le foglie che sono di 2 grandezze diverse.
Occorrente: cotone numero 20 e numero 10 - uncinetto 1.0mm - forbici - ago - lenza da pesca - filo di ferro zincato 0,45mm - filo di ferro plastificato - pinze.
Il cotone verde utilizzato per calice, foglie e stelo è il numero 10, per tutto il resto è il numero 20.
    -Espanol-                      -English-

Spiegazione del petalo                                               

Avviare 50 catenelle.
1° giro: 3 punti bassi, 3 mezze maglie alte, 5 punti alti, 9 punti alti doppi, 9 punti alti tripli, 9 punti alti doppi, 5 punti alti, 3 mezze maglie alte, 3 punti bassi. Rifare uguale all’altro lato delle catenelle.
2 °giro: 3 punti bassi, 3 mezze maglie alte, 5 punti alti, 14 punti alti doppi ( fare 3 aumenti), 14 punti alti tripli ( fare 3 aumenti), 14 punti alti doppi ( fare 3 aumenti), 5 punti alti, 3 mezze maglie alte, 3 punti bassi. Ripetere uguale all’altro lato.
Tagliare un pezzo di filo di ferro zincato che faccia il giro completo del petalo più altri 2 cm circa per lato e inserirlo al petalo lavorandoci attorno i punti bassi. Tendere bene e attorcigliare il filo di ferro su se stesso per 3-4 volte per bloccare il lavoro e con 2-3 catenelle attorno a questo piccolo gambo fermare il cotone.
Per realizzare il fiore occorre preparare 6 petali.


Spiegazione del pistillo giallo

Tagliare circa 20 cm di lenza da pesca ( possibilmente non colorata), curvarla mantenendola tra l’indice e il pollice. In questa posizione inserire l’uncinetto e con il cotone giallo lavorarci attorno 30 punti bassi, nell’ultimo punto basso lavorare 6 punti alti doppi che andranno chiusi assieme tenendo all’interno di questa piccola nocciolina la lenza.
Tagliare il cotone e mentre si ferma chiudere tutti i lati della nocciolina dandole una forma ovale. Di questi pistilli ne serviranno 6 per fiore.

Spiegazione del pistillo bianco

Il procedimento è identico a quello del pistillo giallo, cambiano solamente i punti che sono: 40 punti bassi da lavorare attorno alla lenza e poi 8 punti alti chiusi assieme a formare una pallina. Di questi pistilli ne servirà solamente uno per fiore.

Per assemblare i petali procedere come segue:
nei 3 petali interni andranno cuciti in basso i pistilli, in maniera che poi stiano fermi all’interno del fiore. Se ne cuciranno 3 gialli nel primo petalo, 3 nel secondo e quello bianco nel terzo petalo. I 3 petali interni andranno uniti tra di loro cucendoli in basso e per circa un cm di altezza nei lati, tenendoli molto vicini. Unire anche i 3 petali più esterni posizionandoli in maniera sfalsata rispetto ai petali interni cucendo anche questi ai lati per cerca 1-2 cm di altezza.

Spiegazione del bocciolo
Per realizzare il bocciolo occorre preparare solamente 3 petali e unirli tra di loro cucendoli in basso.

Spiegazione del calice del fiore

Avviare 4 catenelle e nella prima fare 9 punti alti ( totale 10).
1° giro: 15 punti alti (aumenti ogni 2 punti).
2° giro: 20 punti alti ( aumenti ogni 3 punti).
3° giro: 20 punti alti.

Spiegazione del calice del bocciolo
Avviare 4 catenelle e nella prima fare 9 punti alti (totale 10).
1° giro: 15 punti alti (aumenti ogni 2 punti).
2 °e 3° giro: 15 punti alti.
Chiudere il lavoro tenendo il cotone un po’ lungo.

Preparare lo stelo dove andrà allacciato il tutto. Tagliare quindi un pezzo di filo di ferro plastificato dello spessore e della lunghezza adeguati al lavoro che si sta realizzando. Curvare per 2 volte una punta a formare un piccolo nodino ( aiutarsi con una pinza) . Inserire lo stelo in un bocciolo, inserire anche il calice del bocciolo e cucirlo ad esso. Per gli altri boccioli e i fiori preparare un piccolo gambo di unione che si farà con il filo di ferro zincato. Tagliarne 2 pezzi di 25 cm circa ciascuno, avvicinarli, curvarli leggermente e al centro avvolgere più volte del cotone bianco a formare una piccola pallina. Aiutandosi con una pinza attorcigliare su se stesso il filo di ferro doppio a formare un piccolo gambo di 3-4 cm circa.  Il resto servirà per allacciare il fiore allo stelo principale. Inserire il piccolo gambo all’interno del fiore, inserire il calice e cucirlo ad esso. Ricoprire il piccolo gambo di unione con il cotone lavorandoci attorno le catenelle.
Questo lavoro andrà fatto per tutti i fiori e i boccioli che andranno allacciati allo stelo principale.

Spiegazione della foglia grande

Avviare 35 catenelle.
1° giro: 3 punti bassi, 3 mezze maglie alte, 3 punti alti, 16 punti alti doppi, 3 punti alti, 3 mezze maglie alte, 3 punti bassi. Rifare uguale all’altro lato delle catenelle.
Tagliare un pezzo di filo di ferro zincato che faccia il giro completo della foglia per 2 volte e inserirlo ad essa lavorandoci attorno i punti bassi. Tendere bene la foglia modellandola con le mani e attorcigliare su se stesso il filo di ferro per 2-3 volte a fermare il lavoro. Senza tagliare ne cotone ne filo di ferro rifare uguale un’altra foglia. Per arrivare al filo di ferro e fare il giro di punti bassi nella seconda foglia, scendere con dei punti bassissimi. Chiudere il lavoro seguendo lo stesso procedimento della prima foglia. Il filo di ferro in più servirà per allacciare la coppia di foglie allo stelo.

Spiegazione della foglia media

Stesso identico procedimento della foglia grande, cambiano solamente le catenelle che saranno 25 e i punti alti doppi che saranno 6. Di queste foglie se ne farà solo una coppia e andrà allacciata subito sotto il bocciolo.

Allacciare le foglie allo stelo e modellare il tutto con le mani. Rivestire poi lo stelo con il cotone lavorandoci attorno le catenelle tranne quei 4-5 cm che andranno inseriti nel vaso.

Come sempre spero di aver spiegato tutto al meglio e auguro buona creazione a tutti.
Ciao alla prossima.

2 commenti:

  1. Come hai detto anche tu, un fiore dei più classici, immancabile e bellissimo anche nella tua versione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È vero. Il mio è uno fra i tanti, uno piu bello dell'altro inconfondibili nel loro soave profumo.
      Grazie Anna e sempre un piacere leggerti.

      Elimina