Amazon

sabato 2 maggio 2015

Piccoli frutti crescono



               E ancora verde e pelosetta, ma come fare a non amarla. Accarezzando questo morbido e vellutato fruttino mi pare già di sentire il suo inconfondibile profumo e sapore. Questa piccola albicocca è uno scrigno pieno di vitalità che tra poco più di un mese sarà pronta per essere consumata.


Tra un po' ci sarà la fioritura di questi micro grappolini di uva. Il loro futuro dipende molto dal clima che farà, per adesso l'unica cura che riceve da parte mia è legare i giovani getti per evitare che il vento o il loro stesso peso li rompa. Come trattamento contro la muffa e le malattie fungine sto sperimentando il bicarbonato di sodio associato al Tea tree olio essenziale e i risultati cominciano a vedersi. Stare dietro alla coltura della vite richiede comunque tanta pazienza e fatica perché è un lavoro sottoposto ai capricci del tempo, ma pensare al dolce e succoso grappolo colorato ti fa pesare meno tutto il lavoro svolto.


Da queste strane gemme verranno fuori delle bacche succose color porpora dal sapore dolce e da mangiare una dietro l'altra come le more alla quale tanto somigliano. Arrivano alla piena maturazione tra Giugno e Luglio. Una pianta che ormai raramente si vede in giro e che nessuno coltiva più anche se è abbastanza facile perché non richiede particolari attenzioni. La pianta del Gelso è originaria dell'Asia dove le loro foglie venivano utilizzate come alimento base per i bacchi da seta.



Classico frutto dell'estate ricco di molte proprietà benefiche. Questi piccoli fruttini saranno le future susine della varietà Santa Rosa. Produce un frutto grosso, violaceo dalla polpa dolce succosa e profumatissima. La più profumata in assoluto delle altre 5 varietà che vivono qua nell'orto, infatti quando il suo frutto raggiunge la giusta maturazione si sente il profumo a metri di distanza e devo raccoglierle quasi ogni giorno perché piace molto anche agli uccelli.


Anche queste piccolette stanno crescendo e diventeranno delle succulente pere della varietà "Bella di Giugno". Dal nome si deduce che matura proprio a Giugno. Infatti è abbastanza precoce e produce dei frutti non tanto grandi, generalmente a grappolo con una polpa molto succosa dolce e aromatica. E una pianta abbastanza produttiva e resistente, nota anche come "Mirandino rosso".

Il fico è una pianta molto resistente alla siccità e vegeta di solito nei terreni dove vive bene la vite e l'ulivo. Pianta antichissima e albero sacro per alcuni è sempre stata circondata da miti e leggende. Siccome non vedevo mai fiori prima del frutto, a differenza delle altre piante da frutto, mi sono interessata di chiedere il perché a chi ne sa più di me. Mi è stato detto che i fiori sono all'interno del frutto e che poi vengono impollinati da un insetto prima che giungano a maturazione. E sono rimasta un po' cosi, stupita e meravigliata dalle tante strategie che madre natura utilizza per far vivere e crescere le sue creature. Un caro saluto a tutti e alla prossima.

3 commenti:

  1. Belli belli beeelli!! Voglio le bicoccheeeeeeee

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Daniele dovrai pazientare ancora un mesetto!

      Elimina
    2. Si sbrigassero perché tra albicocche e pesche,.. la voglia di frutta estiva è tanta!

      Elimina