Amazon

mercoledì 25 marzo 2015

Piccoli capolavori della natura: Le orchidee selvatiche

Ho sempre pensato che l'orchidea fosse il fiore esotico per eccellenza finché non ho incontrato questa piccola meraviglia della natura nella mia terra. Questi fiori magici e seducenti anche se sono di dimensioni più piccole di quelle coltivate in quanto a bellezza non sono certo da meno.

 Sono piccoline e per vederle bene ti devi mettere alla loro altezza e la prima volta che l'ho vista il mio stupore era grande quando mi sono trovata davanti al sorriso di madre natura e mi sono subito innamorata di questa faccina sorridente.

Nell'angolino del sottobosco che si trova sotto le siepi di mirto, rosa canina e salsapariglia dove coltivo i lamponi vivono tranquille anche le orchidee selvatiche. Non conosco i loro  nomi ne a che specie appartengono ma mi prendo cura di loro come tutte le altre piante che vivono qua nell'orto. Non necessitano di cure particolari  perché sono piante spontanee e si gestiscono da sole.
 All'inizio non sapevo neanche che fossero orchidee e mentre sistemavo le piantine di mentuccia e rimettevo a posto il muschio avevo notato che  sotto le orchidee c'erano dei piccoli bulbi e cosi decisi di dividerli per avere più piantine e ora mi ripagano con tutta la loro selvatica bellezza.


 Quella con i petali rosa ha una faccina sempre sorridente che mi da il buon giorno ogni volta che vengo qua nel mio angolino di mondo e quando il suo ciclo vitale termina mi rendo conto che mi manca il suo sorriso ma so che l'anno prossimo sarà di nuovo qua a meravigliarmi con la sua bellezza e rallegrarmi con il suo sorriso birichino.

Adesso sto imparando a conoscerle e quando faccio le mie passeggiate per campi e boschi in questo periodo mi capita di incontrare "raramente" altre specie di orchidee selvatiche diverse da quelle che si trovano nell'orto e mi fermo ad osservarle e mi rendo conto che per farlo devi rendere omaggio a madre natura inginocchiandoti per ammirare i suoi piccoli capolavori.
Un caro saluto a tutti! Alla prossima Ciao







Nessun commento:

Posta un commento